MuMeLoc Museo della Memoria Locale
Cerreto Guidi

MuMeLoc è un museo multimediale, un centro culturale, un progetto in corso aperto al libero contributo di chiunque sia interessato a condividere le finalità. Un museo che non conserva oggetti e cimeli, ma espone storie, voci, immagini.


Cerreto Guidi, MuMeLoc Museo della Memoria Locale

Il museo

Il Museo della Memoria Locale – MuMeLoc, ha come proprio scopo principale quello di promuovere la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale locale, facendone conoscere le radici storiche, il vissuto umano e le prospettive di sviluppo. È incentrato su uno degli eventi più drammatici della storia locale: l’eccidio nazifascista del 23 agosto 1944. Attorno a questa terribile vicenda sono raccontate le molteplici vicende del territorio e dei suoi abitanti fino ai nostri giorni, attraverso filmati di ricostruzione storica relativi al Padule di Fucecchio e alla storia di Cerreto Guidi, testimonianze sulla vita, le tradizioni locali ed i mestieri tipici del Padule di Fucecchio, mediante l’esposizione di oggetti tipici del Padule (nasse, stampe, fasci di sarello, cappellacci), la documentazione relativa al processo agli esecutori dell’Eccidio del 1944, testi sulla storia locale.
Il MuMeLoc è anche un centro culturale polivalente, con diverse funzioni: percorso espositivo, archivio multimediale, laboratorio didattico, osservatorio permanente deputato alla salvaguardia del territorio.

Da non perdere

Opere dei grandi maestri, ricostruzioni multimediali, voci e racconti del territorio e delle comunità che lo abitano, reperti archeologici e memoria delle arti e dell’artigianato: ogni museo regala piccole grandi storie, tutte da scoprire.

Memoria

Il Padule di Fucecchio

Una particolare attenzione è riservata alle vicende legate al Padule di Fucecchio, una zona umida di grande interesse naturalistico: anche se notevolmente ridotta rispetto all’antico lago – palude che un tempo occupava gran parte della Val di Nievole meridionale, è tutt’oggi con i suoi 1800 ettari di estensione la più grande palude interna italiana. Il Padule ha rivestito un ruolo importante nella storia di Cerreto Guidi, nelle vicende legate agli assetti territoriali voluti dalla dinastia medicea ma anche nella storia contemporanea, essendo stata teatro di uno dei più drammatici episodi della Seconda guerra mondiale: il 23 agosto 1944 vi trovarono infatti la morte oltre 170 persone, soprattutto donne e bambini e anziani.

Il territorio

Situata nel punto in cui la valle dell’Arno si apre verso la piana di Pisa e verso la Via Francigena, Cerreto Guidi ha giocato un ruolo fondamentale nel corso della storia locale.

Cerreto Guidi lega il suo nome agli alberi di cerro che anticamente popolavano i suoi boschi e ai Conti Guidi, conti feudali che vi avevano edificato un castello. Il luogo fu scelto da Cosimo I dei Medici per l’edificazione di una villa, oggi patrimonio dell’Umanità UNESCO, che ospita una quadreria proveniente dalle raccolte medicee e un’ampia esposizione di molteplici opere d’arte, che spaziano dall’antichità al Novecento e che provengono dalla collezione dell’antiquario Stefano Bardini. All’interno della villa si trova anche il Museo della Caccia e del Territorio.

Ai piedi della villa, nel cosiddetto “Anello del Borgo” la struttura urbanistica fatta ad anelli concentrici che caratterizza il centro storico di Cerreto Guidi, altri segni della presenza medicea sono la Palazzina dei Cacciatori e gli Stalloni Medicei. Fra i luoghi da non perdere durante una visita: la Pieve di San Leonardo, l’Oratorio della Santissima Trinità, il Santuario di Santa Liberata dedicato alla protettrice del paese.

  • Archeologia
  • Arte
  • Memoria
  • Scienza e tecnica

ORGANIZZA LA TUA VISITA
IN UNO DEI 21 MUSEI
PRESENTI NEL TERRITORIO

trova il museo

Informazioni utili

Contatti

MuMeLoc – Museo della Memoria Locale
Piazza Dante Desideri
50050 – Cerreto Guidi (Firenze)
tel. +39 0571 906247
e-mail: info@mumeloc.it
sito: www.mumeloc.it

Riferimento: Sig. Valerio Bonfanti, Ufficio Cultura e Turismo: 0571 906224

Orari

Il Museo è temporaneamente chiuso.
La riapertura è prevista per gennaio 2024

 

Biglietti

Biglietto singolo

Intero: €. 3,00
Ridotto: €. 1,50

 

Il biglietto ridotto si emette per:

  • bambini dai 6 ai 18 anni
  • adulti oltre i 65 anni
  • persone con disabilità
  • gruppi oltre le 15 persone
  • adulti con figli tra i 6 e i 18 anni
  • biglietto famiglia

L’ingresso al museo è gratuito per:

  • bambini fino a 6 anni di età
  • accompagnatori di persone con disabilità
  • accompagnatori turistici con gruppi
  • residenti del Comune di Cerreto Guidi
  • guide turistiche

News dal museo

Scopri tutte le ultime novità.

12 Dicembre 2023

MuMeLoc Museo della Memoria Locale

Cerreto Guidi

Un progetto completo di restyling grafico e di comunicazione integrata per il MUDEV – Museo Diffuso Empolese Valdelsa: è stato presentato in una conferenza stampa al Museo del Vetro di Empoli. Un progetto ambizioso che mira a rinnovare l’immagine di un sistema museale complesso che riunisce ben ventuno musei distribuiti in undici diversi territori dell’area Empolese-Valdelsa. Il MuDEV, oltre a essere un sistema museale, è una vera e propria rappresentazione poliedrica dell’identità locale, che abbraccia il territorio, la diversità dei musei, la memoria delle comunità […]

Leggi tutto